Gestione della rabbia

La rabbia è una delle emozioni fondamentali, da un punto di vista psicologico, accanto a paura, tristezza, disgusto, ansia, vergogna, invidia e gioia. La rabbia va contraddistinta dall’ira, definita uno stato emotivo in cui si perde del tutto il lume della ragione, si esplode con reazioni spesso spropositate rispetto alla situazione.
La rabbia costituisce una delle minacce più precoci al nostro senso di identità. Il nostro modo di far fronte a intense risposte emozionali è influenzato profondamente dalle nostre prime esperienze con la rabbia. L’escalation della rabbia raramente ci consente di raggiungere una maggiore consapevolezza o la risoluzione dei conflitti, mentre facilita reazioni quali il:

La rabbia può inoltre indicare uno stress legato ad una situazione, un’ostilità spostata o rimossa, una ricerca di attenzione e moltissime altre intenzioni. La rabbia contraccambiata quindi di solito genera conflitti emotivi, che possono essere frequenti tra pari, tra fratelli, nelle relazioni di coppia e tra colleghi, e che non sono di nessun aiuto al superamento degli stessi.

Inoltre, un’elevata aggressività, irritabilità o rabbia provate per un tempo prolungato, sono spesso causa e/o conseguenza della depressione.

In che cosa può essere utile lo psicologo?

L’aiuto dello psicologo per i problemi di gestione della rabbia consiste nel:

L’aumento della consapevolezza consente di ridimensionare la collera provata e di rivedere il modo in cui si trattano le persone o le situazioni irritanti della propria vita (che spesso fanno riferimento al mondo del lavoro o degli affetti).

La tecnica cognirivo-comprotamentale denominata Stress Inoculation Training è risultata essere molto efficace nel trattamento della collera.

 Bibliografia: